La collegiata di San Salvatore, già antica abbazia benedettina, è stata costruita nel sec.X-XII. La facciata del trecento presenta tre portali ogivali sormontati da tre rosoni; molto elegante è il portale centrale. 
La facciata che fu restaurata alla fine del secolo scorso su disegno dell'architetto Benvenuti, a differenza di quello di San Giacomo, San Domenico, San Claudio, è completa. L'interno della chiesa è stata rifatta nel sec. XVIII su disegno del Vanvitelli. Durante ì lavori di restauro eseguiti una ventina di anni fa sono venuti alla luce vari affreschi. 
Nell' interno della chiesa si può ammirare la pietra sepolcrale di Corradino Trinci che fu priore della collegiata e morì nel 1755. In sacrestia si conserva un trittico di Bartolomeo dì Tommaso, pittore folignate nella prima metà del sec. XV. Raffigura la Madonna con il bambino San Giovanni Battista e il Beato Pietro Crisci. Notevole anche la terza torre campanaria che termina con una ardita cuspide ottagonale. Una delle campane esistenti è stata fusa nel 1357.