La chiesa eretta nel 1251 con facciata non terminata ha un portale gotico, nell'interno l'abside è di epoca posteriore.
La chiesa venne poi ampliata tra il 1465 e il 1472 con la costruzione della tribuna e delle cappelle laterali. L'altare maggiore fu poi rinnovato e consacrato nel 1520. Nel 1860 il convento fu definitivamente soppresso e la chiesa fu adibita ad usi profani.
Oggi Auditorium San Domenico, vero gioiello di convivenza tra antiche architetture e moderne tecnologie.