L'antica Fulginea scomparve durante l'alto Medioevo; ci rimane di quel periodo la memoria di vescovi, sufficiente a testimoniarci la presenza di una diocesi. Erano i secoli dell'invasioni barbariche, delle guerre e delle devastazioni continue e la nostra Foligno fu ripetutamente teatro di contese. I pochi cittadini superstiti si rassegnarono e abbandonarono le proprie abitazioni e si adattarono a vivere in capanne intorno al sepolcro di San Feliciano e alla chiesa edificata in suo onore. L'antica Fulginea era ormai scomparsa; cominciò però a svilupparsi tra I'VIII e il IX secolo il "Castrum Sancti Feliciani", cioè un gruppo di abitanti intorno alla cattedrale. Occorre anche notare che all'epoca le abitazioni potevano essere molte, specie se consideriamo che la Cattedrale e la Piazza erano di minori proporzioni e lasciavano più spazio per le case.