Il nuovo ospedale di Foligno. Il vecchio ospedale di san Giovanni fu costruito appositamente nel 1517 per riunire insieme i 5 ospedali allora esistenti.

Taglio del nastro il 28-01-2006 del nuovo Ospedale San Giovanni Battista alla presenza delle autorità locali, la stampa e i responsabili dell'azienda sanitaria.
Il progetto dell’ospedale San Giovanni Battista di Foligno, iniziato nel 1989, nasce dalla volontà di creare finalmente un nuovo presidio ad alta tecnologia e specializzazione e ad elevato comfort secondo gli indirizzi della programmazione sanitaria. La realizzazione a sviluppo orizzontale, mira a creare un basso impatto ambientale, la massima integrazione nel contesto urbano ed a restituire un’immagine umana ed accogliente rispetto a quella tradizionale dell’ospedale a sviluppo verticale.


L’orientamento ai principi dell’umanizzazione si riflette già nell’aree esterne attrezzate a verde per il benessere sia degli assistiti che degli operatori e dei visitatori, nel design degli spazi interni pubblici che richiama il luogo della “piazza” e delle vie che da essa si dipartono, che riproducono luoghi e percezioni familiari.
L’acqua elemento fondamentale della vita richiama anche la sacralità del gesto di Giovanni Battista.
Con la nuova struttura si è inteso realizzare un presidio ospedaliero in grado di ospitare tutte le specialità proprie di un ospedale per acuti, che persegua percorsi di innovazione organizzativa e tecnologica, per soddisfare le necessità della persona e della comunità privilegiando i livelli assistenziali più appropriati in relazione all’intensità delle cure: l’ ambulatoriale, la degenza diurna e ordinaria, l’ urgenza ed emergenza.
Il complesso ospedaliero di Foligno si compone di quattro piani che ospitano le varie funzioni: il piano terra con la hall, gli spazi pubblici dell’ospedale, i servizi poliambulatoriali, il pronto soccorso e la medicina d’urgenza. Nel primo piano si trovano il servizio psichiatrico di diagnosi e cura, i laboratori di patologia clinica, e gli studi medici; il secondo piano accoglie le funzioni ospedaliere della degenza materno infantile con il blocco parto; la degenza chirurgica con la week e day surgery, il blocco operatorio e le adiacenti aree delle cure intensive: la rianimazione e la pneumologia.
Il terzo ed ultimo piano è riservato alle degenze di alta intensità di cura multidisciplinare, l’ High Care, la degenza medica, cardiologica e l’Utic, e le aree di riabilitazione per le gravi cerebrolesioni acquisite.
La circolazione interna è organizzata senza interferenza fra i vari flussi e con percorsi separati in funzione della centralità dell’assistito: al percorso pubblico dei visitatori e delle persone che utilizzano i servizi ambulatoriali, ben segnalati da totem informativi, si affianca quello parallelo ma distinto del personale sanitario e dei degenti.

Centralino: 0742/3391