Compendio della Storia di Fuligno ad uso delle scuole elementari 1858-59 di Giuseppe Bragazzi

D. Dateci qualche notizia del Teatro di Apollo e del modo com'ebbe principio ?
R. In Fuligno non eravi che un Teatro costruito , come si costumava
nei tempi andati, principalmente di legno, ed il quale si chiamava dell' Aquila (I). Essendo assai decaduto, e d' altrond* in più citta andandosi fabricando Teatri interamente di muro, piacque ad alcuni cittadini promuovere l'impresa di un nuovo Teatro, e formare una società di contribuenti; fra questi si scelsero de' Deputati (2) che presi i concerti coli' Architetto Fedeli proprietario allora del luogo, ov' è attualmente il Teatro, ne stabilirono l' erezione con stipulato risultante da publico Istromento, e quindi curarono l' esecuzione di questa fabrica che venne aperta nel 1827.
D. Diteci di chi sta il disegno e chi l' abbia eseguito ?
R. Il disegno del Teatro fu dello stesso proprietario del casamento dove dovevasi fabbricare cioè del Sig. Architetto Luigi Fedeli. Questo disegno però, essendosi riconosciuto aver qualche mancamento, in seguito del parere di altri Architetti all'uopo chiamati dal signoriDeputati, fu corretto e dilucidato dal celebre architetto Ghioelli; e così emendato fu eseguito e portato a compimento da Clementino Ferrandini e Giuseppe Brizi dì Assisi.
D. Com' é divisa la proprietà del Teatro ?
R. Il Sig. Fedeli per se e suoi riservò il Palco Scenico, la Platea, ed il quarto e qulnt'Ordine colla servitù dell' uso del Palco e Platea a favore dell' Accademia Teatrale; i primi tre Ordini appartengono ai Soci possessori dei rispettivi palchi costituenti la cosi detta Accademia del Teatro; il palco di mezzo al 2.0 Ordine é addetto all' Autorità Governativa ; il proscenioal prim' Ordine a destra alla Deputazione incaricata della sorveglianza, e quello a sinistra agi'impiegati di Polizia (3).

prima pagina